Innovazione

Il nostro concetto di
Innovazione

Le sfide del futuro necessitano di nuove soluzioni tecnologiche.

Il consumo di suolo, lo spreco di acqua, l’utilizzo massiccio di pesticidi e la crescente richiesta di prodotti agricoli hanno mostrato quanto l’agricoltura si debba rinnovare per aumentare la produttività, migliorando anche la qualità, compatibilmente con un bassissimo impatto ambientale.

Cultipharm intende percorrere proprio questa strada, portando la tecnologia della verticale Farm verso le nuove frontiere della fitoterapia, per la produzione di piante officinali.

La realtà Cultipharm guarda con coraggio ad un futuro più sostenibile e salutare, credendo che l’innovazione sia l’unica risposta al crescente e rapido cambiamento, tanto climatico quanto sociale.

01
Innovazione
Filiera 100%
Garantita
Al centro del progetto c’è la salute della pianta.
Tutto il sistema di coltivazione è costruito attorno a questo principio che garantisce un prodotto di qualit à portatore di un’alta concentrazione di principio attivo. Per gestire al meglio il processo e soddisfare le esigenze della farmaceutica, Cultipharm garantisce un prodotto certificato a residuo zero e interamente di filiera italiana.
02
Innovazione
Nuova Classe di
Integratori
Rispetto ai prodotti attualmente in commercio proveniente da grand i lotti coltivati in Paesi in via di sviluppo, c ol metodo Cultipharm è possibile ingegnerizzare le piante officinali affinch é esprimano il massimo del loro potenziale. Viene così estratta da ogni pianta un’altissima percentuale di principio attivo per il c onfezionamento di prodotti dall’alto valore terapeutico, facilitando l’assorbimento da parte dell’organismo umano.
03
Innovazione
Metodo Completamente
Sostenibile
Il metodo Cultipharm consente di risparmiare suolo, acqua, di abbassare l’impatto visivo, di evitare l’utilizzo di ogni forma di pesticida e di non intaccare il patrimonio arboreo spontaneo in natura evitando così la spoliazione dell’ambiente. All’intern o del fitotrone è possibile anche estrarre principi attivi simili da piante differenti o studiare piante rare e antiche per preservarle, riprodurle e infine reinserirle nell’ambiente.